uTalk language logo

Impara il maori

Il maori è la lingua indigena della Nuova Zelanda ed è, insieme all'inglese, la lingua ufficiale del Paese. I madrelingua maori la chiamano semplicemente "te reo", ovvero "la lingua". Il maori neozelandese è strettamente imparentato col tahitiano e col maori delle Isole Cook, mentre sono meno stretti i legami con altre lingue polinesiane come l'hawaiano. La lingua subì una fase di declino dopo la seconda guerra mondiale; tuttavia gli sforzi intrapresi per recuperarla, tra cui l'educazione scolastica impartita in lingua maori, riuscirono a scongiurarne l'estinzione.

Impara il maori con uTalk
Planet Earth

Dove è parlato?

Nuova Zelanda

People Talking

Numero di parlanti

50.000

Family Tree

Famiglia linguistica

Austronesiana

Maleo-polinesiana

Oceanica

Polinesiana

Arrow facing left to cycle backwards through text
Play sample text audio Play sample text audio
Arrow facing left to cycle forward through text

Curiosità — Maori

  • Aotearoa, il nome maori della Nuova Zelanda, significa "terra della lunga nuvola bianca".
  • La parola "kiwi "deriva direttamente dal maori.
  • La lingua maori ha due categorie di aggettivi possessivi: ad esempio "mio" può essere tradotto sia in "tāku" che in "tōku". La differenza è che il primo si riferisce alle cose che, in base alla concezione del mondo maori, possono essere controllate (come bambini, mariti, mogli, utensili, animali domestici, denaro, strumenti, alimenti e azioni). Il secondo viene usato per quello che, al contrario, è al di fuori del proprio controllo: genitori, fratelli, amici, amanti (non coniugi), sentimenti, mezzi di trasporto, alloggi, edifici, medicine, abiti e parti del corpo.

Più di 30 milioni di persone hanno iniziato a parlare una nuova lingua grazie a uTalk

Treasure

Più di 2.500 parole e frasi, suddivise in oltre 60 argomenti che abbracciano le più diverse situazioni quotidiane

Native Speakers

Esercitati a parlare e confronta la tua pronuncia con quella dei madrelingua

Games

L'apprendimento basato sul gioco è divertente e intuitivo